cellular automata

https://plato.stanford.edu/entries/cellular-automata/

Un automa cellulare (dall’inglese Cellular automaton o Cellular automata, abbrev. CA) è un modello matematico usato per descrivere l’evoluzione di sistemi complessi discreti, studiati in teoria della computazione, matematica, fisica e biologia.

Un automa cellulare consiste di una griglia costituita da celle, per esempio un foglio a quadretti. La griglia può avere una qualunque dimensione finita; ogni porzione limitata di spazio deve contenere solo un numero finito di celle. Ciascuna di queste celle può assumere un insieme finito di stati (ad esempio, “vivo” o “morto”, un colore, una forma ecc.). Per ogni cella è necessario anche definire l’insieme delle celle che sono da considerare “vicine” alla cella data (ad esempio, nel caso di un foglio a quadretti, si possono definire “vicine” due celle adiacenti, oppure due celle distanti al massimo due quadretti). Ad un certo tempo t=0 si assegna ad ogni cella un determinato stato. L’insieme di questi stati costituisce lo stato iniziale dell’automa cellulare. Dopo un tempo prefissato ogni cella cambierà stato contemporaneamente a tutte le altre, secondo una regola fissata (che varia a seconda dell’automa cellulare preso in considerazione). Il modo in cui cambia stato una cella dipende solamente dal proprio stato attuale e dagli stati delle celle “vicine”. (Citazione da https://it.wikipedia.org/wiki/Automa_cellulare)

Annunci

What is Digital Philosophy?

http://www.digitalphilosophy.org

Digital Philosophy (DP) is a new way of thinking about the fundamental workings of processes in nature. DP is an atomic theory carried to a logical extreme where all quantities in nature are finite and discrete. This means that, theoretically, any quantity can be represented exactly by an integer. Further, DP implies that nature harbors no infinities, infinitesimals, continuities, or locally determined random variables. This paper explores Digital Philosophy by examining the consequences of these premises.