Keats: benvenuti gioia e dolore

Sian benvenuti la gioia ed il dolore,
L’erba del Lete e la piuma d’Ermes,
Dell’oggi le ore e quelle del domani:
Amo tutti gli opposti!
Mi piace contemplare volti tristi nel sereno
E tra i tuoni risate allegre ascoltare:
Il bello e il brutto assieme amo amare.
I prati dolci scavati da fiamme ardenti,
Le risa dementi di fronte alla meraviglia
E il volto serio a una pantomima,
Un funerale e le campane a festa,
Un bambino che gioca con un teschio,
La bella mattina e la nave spazzata dalla tempesta,
La belladonna che si bacia con il caprifoglio,
I serpenti che fischiano tra le rose rosse,
Cleopatra regalmente vestita
Con l’aspide al seno,
La musica da ballo e quella che dà malinconia,
Le serenità e la follia,
Il fulgore delle Muse e il loro pallore,
Saturno triste e Momo vigoroso,
I singhiozzi e il riso generoso.
Oh, lo dolcezza del dolore!
Muse splendenti, Muse severe,
Il velo spezzate
E lasciatemi vedere,
Del giorno voglio scrivere e della notte insieme,
Sino a finalmente spegnere la mia sete
Di dolce mal d’amore!
Di tasso sia la mia dimora,
Intrecciato con mortilli nuovi e
Pini e tigli in fiore,
Il mio letto d’erba umile abbia il funereo onore.

J. Keats, Poesie, Mondadori, Milano, 2017, pag. 270-271

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...