64. E.E. Cummings

odio gonfia una bolla di sconforto
a immensità mondo sistema universo e bus
-paura sotterra un domani nel buio
e su spunta ieri giovanissimo e verde

piacere e pena non sono che facce
(una si mostra, si nasconde una)
ninna della vita unico vero valore
è l’amore che fa solida moneta.

venisse uno a chiedere a madame morte
subitanea e senz’inverno primavera?
ella torcerà quello spirito con le
sue dita dandogli nulla  (se non canta)

a noi tanto più di quanto ci basta
cara. E se canto tu sei la mia voce,

E.E. Cummings, Poesie, Einaudi, Torino, 1998, pag. 181. Traduzione di Mary De Rachewiltz.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...