iene e disgusto

Si nutrono di carogne. Non vanno a caccia ma sfruttano le occasioni, ovvero cadaveri lasciati da altri animali. Masticano ossa e peli. Il muso è brutto, decisamente. Necessarie perché sono spazzini di resti che altrimenti impiegherebbero molto tempo per decomporsi.

Compararsi alle iene per definire i propri atti significa qualificarli come atti opportunistici di accelerazione della decomposizione di cose morte. Ma nell’analogia che mette a confronto l’animale con l’uomo, al comportamento umano si aggiunge l’intenzione. L’uomo che si comporta da iena se ne compiace e trova piacere nel disgusto che suscita.

L’uomo che si comporta da iena è interessato principalmente a suscitare disgusto, presentadolo come verità. Rendendo la verità disgustosa, quando non è tale. E questo è uno dei delitti peggiori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...