programmare e collaborare

Non è cosi evidente la ragione per cui collaboriamo e progettiamo assieme. Bratman, filosofo americano, ipotizza l’esistenza di una “intenzionalità comune” per spiegare come accade che due o più persone collaborino. Per esempio, le persone coinvolte in un progetto possono avere intenzioni diverse sul progetto e tuttavia collaborare alla sua realizzazione. Il problema si pone anche quando si tratta dei processi decisionali. Secondo Bratman questa capacità è specificamente umana e distingue gli uomini dagli animali poiché i primi sono capaci di un noi che resta precluso ai secondi.

L’attenzione per questi temi è un’evoluzione della ricerca iniziale del filosofo di studiare modalità e condizioni della progettazione, planning.

Per ulteriori informazioni: http://news.stanford.edu/news/2014/july/together-planning-bratman-071414.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...