mappe emozionali, realtà aumentata e mobile learning

Come le capita spesso, Guazzaroni propone una interessante e originale iniziativa di apprendimento – EMMAP – in questo caso di Mobile-Learning, nel Museo della Carrozza all’interno di Palazzo Bonaccorsi a Macerata.

A dire il vero non vorrei soffermarmi tanto sugli aspetti squisitamente tecnici – il Mobile Learning, gli Smartphone etc. – quanto su uno degli obiettivi: recuperare la dimensione sentimentale dei luoghi attraverso contenti emozionali e soggettivi. Mi pare un tentativo per approfondire le emozioni, i vissuti – un tempo gli psicologi avrebbero azzardato il “non detto” – che spesso sono livellati dal “Mi piace”. Intendiamoci bene, a me piace il “Mi piace” ma talvolta sento il bisogno di più sfumature, di maggiore articolazione nella comunicazione e nello scambio delle conoscenze. In questo senso mi pare che l’esperienza descritta da Guazzaroni sia una specie di tag della realtà analogica la quale assume così la rete come propria ombra digitale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...