sottrarre e crescere

Quando torno a casa da Chivasso ascolto la radio. Una trasmissione sportiva: a tempo di sport. Dal lunedì al giovedì il tema è il calcio, il venerdi è dedicato alla pallacanestro. Il venerdì di qualche settimana fa il giornalista conduttore e un allenatore, credo, hanno parlato di una squadra che andava male. Improvvisamente l’allenatore dice una frase folgorante: crescere per sottrazione. Semplice, chiara, efficace. Va dritta al segno senza tanti ornamenti. Bravo questo allenatore.

La crescita che passa attraverso la sottrazione. Sottrazione non impoverimento. Sottrarre significa togliere cio’ che ostacola la crescita e richiede di distinguere ciò che occorre sottrarre da ciò che deve o può restare. Per esempio un buon contadino toglie i sassi dal campo prima di seminarlo ma poi sa distinguere le erbe buone da quelle cattive; un buon utente sa cancellare i file inutili dal computer. Un buon allenatore fa il cambio giusto per dare una svolta alla partite.

Mi piacerebbe approfondire l’etimologia di sottrarre e sommare. Sommare ha a che fare con il sommo; sottrarre con il trarre sotto. Ci tornerò.

Annunci

One thought on “sottrarre e crescere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...